venerdì, ottobre 19, 2007

L'inquinamento luminoso di CR



Questo è l'unico inquinamento luminoso significativo che arriva a Casera Razzo. La forcella fra le montagne punta alla pianura friulana a Nord di Udine (tra Udine e Gemona), circa 64 km in linea d'aria. Il confronto con le foto fatte da Montalcino va fatto considerando che questa foto è fatta con una sensibilità circa 8 volte superiore (1600 ASA contro 400, 32 secondi di esposizione contro 15 e F3,5 contro F2,8). Nonostante questo l'intensità delle nuvole è simile, ma il confronto con le stelle rivela che in assoluto in questo caso sono molto più deboli. Infatti a occhio non si notavano, si sono rivelate solo in fotografia.
Notare che l'automobile in primo piano è leggermente illuminata proprio da quelle nuvole. Cosa sarebbe stato senza?

la foto è fatta all'una e 13 di notte; è il momento in cui si stavano addensado le nuvole sulla pianura e l'SQM cominciava a dare letture in discesa (da 21.45 a 21.20). 60 km di distanza e un piccolo passaggio fra i monti sono sufficienti a togliere a Casera Razzo la perfezione di un cielo di classe Bortle 1. Si spera che in altre occasioni (senza nuvole alte sulla pianura, oppure con nebbia bassa) il cielo sia migliore. Notare le stelle del lupo e la nebulosa Rosetta. la Via Lattea invernale era ben visibile ad occchio nudo (la foto mostra più stelle ma meno nebulosità rispetto all'occhio) e si potevano notare con un po' di attenzione diversi livelli di intensità.
Per confronto la stessa costellazione dal rifugio Carota (con la sensibilità di 400 ASA, F2,8, 15s).
http://visualsky.blogspot.com/2006/01/cielo-del-rifugio-carota.html

2 Commenti:

At 19 ottobre 2007 19:50, Anonymous Tommaso said...

La cosa carina sono le stelle che si riflettono sulla carrozzeria!!

 
At 19 ottobre 2007 21:27, Blogger Mauro Da Lio said...

Non sono difetti del CMOS? Anzi, ripensandoci, io penso siano invece dei difetti della trama dello spazio tempo... dovremmo mostrarli a Lisa... :-)

 

Posta un commento

<< Home